sabato 28 febbraio 2009

Policoro:Scontro tra Vigili.

Lo avevamo preannunciato , prima o poi qualcosa sarebbe successo, da troppo tempo vi erano voci di malumore nel corpo dei Vigili Urbani di Policoro che si aggiungevano all’ativica mancanza di mezzi e risorse umane che hanno reso impossibile una efficiente organizzazione del lavoro. Se a questo aggiungiamo che il corpo e stato smembrato con il trasferimento ad altri compiti di due ufficiali, di cui serietà e professionalità sono indiscutibile, ed ancora ci chiediamo del perché, capiamo che i primi orientamenti dell’amministrazione non sono andati verso la valorizzazione delle professionalità , ma sono state legate a logiche che per il momento ci sfuggono. Comunque la scelta fatta dal comune di sostituire il comandante Razzante andato in pensione con l’attuale capo dei servizi dei vigili, ben presto ha creato dei malumori, che legati alla sostanziale smantellamento della polizia amministrativa ha messo nel caos il corpo. Emblematico di tutto ciò, è la vicenda della sospensione dei tre vigili avvenuta per non aver rispettato l’ordinanza del sindaco per i festeggiamenti del carnevale. Chi ha partecipato alla festa fino a una certa ora, ha notato la loro presenza e la fattiva collaborazione con l’organizzazione , scortando i carri allegorici fino a p.zza Heraclea , adoperandosi affinché tutto andasse per il meglio. Infatti i vigili smontano dal servizio alle nove , in virtù di un ordine di servizio che prevedeva la loro presenza fino a quell’ora. Non erano tenuti a rispettare l’ordinanza del sindaco, perché non era un provvedimento contigibile ed urgente , ma doveva essere il capo di servizio che si doveva dotare degli strumenti (straordinario ecc..) attivandosi a mettere le disposizione per iscritto contenute nell'ordinanza per far assolvere il servizio fino alla fine della festa , tenendo conto che lo straordinario può essere effettuato solo se preventivamente autorizzato. Infatti i vigili sospesi sostengono di aver chiesto al capo servizio l’autorizzazione per iscritto per prorogare l’orario di servizio , ma che questi si sia rifiutato. Dopo e solo dopo sembrerebbe che sia partita da parte capo servizio prima la segnalazione ai carabinieri e poi al direttore generale , che ha dovuto, così come prevede il regolamento comunale comminare cautelativamente la sospensione dal servizio per i tre dipendenti , in attesa di ulteriori approfondimenti e controdeduzione delle parti , che avranno 5 giorni per depositare atti e memorie a loro discolpa . Quindi nessun caso di "Funnulloni" ma sembrerebbe una evidente carenza organizzativa , acuita da sotterranei malumori, in un corpo di vitale importanza per la comunità di Policoro .
Noi ci chiediamo si poteva evitare tutto questo?

1-perché l’amministrazione non ha previsto un monte ore di straordinario per coprire il servizio, visto che si trattava di poche centinaia di euro a fronte di una spesa di oltre 5000. euro per il carnevale?

2- perché non si è autorizzato per iscritto lo straordinario ?

3-perché l’ordine di servizio è partito dalle ore 15 e non dalle 16 , in modo da consentire la copertura del servizio da parte dei vigili fino al alle 22 che è l’orario massimo di servizio consentito dal regolamento comunale ?

4- come mai si è disposto il riposo forzato di due unità, nel giorno già programmato di un evento che comunque avrebbe richiesto uno straordinario impiego di risorse umane ?

Noi continueremo a seguire la vicenda , aspettando le risposte e informandovi degli sviluppi.

9 commenti:

  1. se non tirano fuori i soldi per gli straordinari,oppure assumono altra gente noi non siamo disposti a far nulla e che tutto vada in malora.
    Questa fottutissima abitudine del "po vdim" deve essere cancellata.
    soldi=lavoro

    RispondiElimina
  2. paisà ...i turnisisabato, 28 febbraio, 2009

    il problema è che a Policoro regna il qualunquismo e come in una grande famiglia tutto si crede di aggiustare.Non è così....Razzanmte già da tempo aveva annunciato carenza di soldi e mezzi ma tutti se ne sono fottuti.Senza soldi non si canta messa.

    RispondiElimina
  3. qualche ora di straordinario potevano anche farla......lo so che magari volevano essere pagati ma il comune , escluso il 27 , gli paga già 25 gg al mese per stare al bar!
    i vigili, nn faccio nomi tanto li conosciamo, stanno i giro senza far nulla.
    gianni

    RispondiElimina
  4. otta qln di questi ribelli non hai fatto tu la battaglia per stabilizzarli?
    spiegami una cosa :cosa si prova quando fai delle battaglie e hai a che fare con degli irriconoscenti?

    RispondiElimina
  5. Non fanno niente, già lo stipendio è sprecato, ora vogliono pure lo straordinario?? Perchè, se non sono contenti, non si dimettono e vanno a lavorare???? Perchè?????

    RispondiElimina
  6. ottavio la grammatica, la grammatica.... non è un optional

    LO AVEVAMO PRENNUNCIATO, invece di, L'ho avevamo prennunciato

    RispondiElimina
  7. senza presunzione, era scritto correttamente , tra l'altro "preannunciato" quando sbagli sbaglio, ma questa volta hai letto male.Con simpatia Ottavio

    RispondiElimina
  8. ma se e' ancora scritto male!!!!! Non ci vuole l'acca!!!!

    RispondiElimina
  9. MA COSA NE SAPETE DELLE PROBLEMATICHE CHE CI SONO NELLA P.M. ?
    SIETE TUTTI BRAVI A PARLARE, IL PROBLEMA E' IL COMANDANTE CHE NON SERVE.E' RIUSCITO A FAR FUORI GIA' DUE UFFICIALI E DUE AUSILIARI.
    I VIGILI SONO COSTRETTI AD OPERARE SENZA STRUMENTI. PROVATE A VERIFICARE SE CON GLI MEZZI A LORO DISPOSIZIONE POSSONO APPLICARE LA LEGGE.
    E POI VOI ANDRESTE A LAVORARE NEI GIORNI FESTIVI SENZA ESSERE RETRIBUITI PER PER POI RECUPERARE IN UN GIORNO FERIALE?
    PER QUANTO RIGUARDA IL CARNEVALE SARA' LA GIUSTIZIA A SABILIRE CHI HA RAGIONE E NE VEDRETE DELLE BELLE.
    MEDITATE PRIMA DI PARLARE

    RispondiElimina