giovedì 11 settembre 2008

Policoro:Strade pericolose

Un terribile incidente è avvenuto ieri sera verso le 19.15 all’incrocio di Via Resia tra una moto e un’Opel di un imprenditore agrituristico di Policoro. Sul posto, allertati da alcuni passanti, sono prontamente intervenuti i vigili della locale stazione, i quali hanno proceduto con i consueti rilievi. Solo la fortuna dei conducenti, visto la violenza dello scontro, ha fatto sì che quest’ultimo incidente non diventasse l’ennesima tragedia, poiché le persone coinvolte prontamente trasportate dal 118 all’ospedale di Policoro se la caveranno con una prognosi di pochi giorni. Anche qui come più volte denunciato da questo Blog ci troviamo su una strada trafficata, vicino ad un ipermercato, dove sia l’illuminazione che la segnaletica orizzontale e verticale sono insufficiente e la presenza dei vigili è un miraggio.Noi insisteremo fino alla nausea, ma la questione della sicurezza stradale sta diventando un problema serio sia per indisciplina dei conducenti sia perché manca a questa città un serio piano di traffico ed una adeguata segnaletica inesistente poi è il controllo.

4 commenti:

  1. Ottavio ricordati di via Giustino Fortunato - strada a grande traffico 15 auto per minuto dalle ore 10 alle ore 21.
    (Ufficio postale - Chiesa - Uffici vari in piazza - Piazza Roma) in questo tratto di strada attraversano mediamente oltre 600 persone al giorno di cui la maggior parte anziani.
    Ottavio fatti portavoce, noi residenti siamo con te. Contattaci - Case ex popolari. Ciao e buon lavoro dal comitato via G. fortunato.

    RispondiElimina
  2. Leggo che l'opposizione a Policoro è in fibrillazione per il caso dei 200 somali ed eritrei che verranno ospitati temporaneamente a Policoro. Siccome il pd a Policoro ormai è dominato da genteproveniente dal centro destra e da gente che non ha cultura politica perchè non gli spieghi tu (tra l'altro sei mezzo eritreo o etiopico pure tu o sbaglio?) qual'è la posizione della sinistra sull'argomento? Qual'è la politica dell'accoglienza che la sinistra propugna? Almeno questa ulteriore figura di merda potrebbero risparmiarsela questi nuovi centrosinistrati di Policoro!

    RispondiElimina
  3. Sono africano anch'iodomenica, 14 settembre, 2008

    Caro Ottavio, sarà uno schiaffo morale per te vedere che Lopatriello, per convinzione o per costrizione, dimostra più sensibilità verso i rifugiati politici della sinistra disanziana. Ora voglio vedere come ti metti, farai la claque a Disanza & C. oppure ti metterai al servizio dei simili di tua mamma?

    RispondiElimina
  4. QUeste speculazioni sono inutili e deleterie, non è in discussione il principio di accoglienza ma il principio del dio denaro. Io non vorrei mai mia madre stipata con 199 persone in uno spazio vivibile per 50 persone. Non c'è nessuna attenzione alla dignità dell'uomo, contano le diarie giornaliere che si incasseranno. Non c'è nessuna attenzione per la città di Policoro, contano solo le scelte e gli interessi dei padroni.

    RispondiElimina