venerdì 20 febbraio 2009

L'opposizione che vorrei


L’opposizione che vorrei
Intanto una opposizione che non sia il retaggio di un solo partito tale da escludere tutte le altre anime della sx (di quale partito aperto sta blaterando Veltroni? Aperto a Berlusconi?)
Poi una opposizione che non rinneghi i valori, i principi e i simboli della sx, ciò che ne ha fatto uno dei più importanti movimenti morali ed economici del pianeta
Che stia dalla parte dei lavoratori, dei deboli, e dei diversi
Che non tuteli invece privilegi ed abusi di una Casta che si mette sopra la legge e pretende di delinquere in totale impunità
Che alimenti e applichi i valori della Costituzione e si batta per la solidarietà sociale ed economica e per la difesa della conoscenza e non si affianchi a subdoli tentativi di deformazione di quella che è una delle migliori costituzioni del mondo
Che difenda l’equilibrio dei poteri e il diritto degli elettori di scegliere i candidati e controllare gli eletti
Che lotti non solo contro la visione dittatoriale di B ma anche contro il persistente neoliberismo dell’UE
Che ponga in 1° luogo a se stessa la questione morale e sappia cacciare con fermezza chi non vi si adegua, ponendosi come esempio e modello civile
Che sia aperta al ricambio e ai giovani e non chiusa in consorterie consolidate
Che abbia 4 orrori da combattere: corruzione, conflitto di interessi, clientelismo e nepotismo
Che sia femminista ed ecologista.
Che difenda la laicità dello Stato senza farsi succube della parte più retriva del Vaticano

9 commenti:

  1. un'ondata di novità ci attende, Veltroni si è dismesso, forse qualche sibilo , in parlamento, sarà emesso dall'opposizione. AQdesso chi vorrà sedere a capotavola?

    RispondiElimina
  2. Il problema grande è che di quella Casta di cui parli fanno parte TUTTI anche quelli della sx di cui tu tanto blateri!
    Veltroni pensionato a 49 anni non è uno schiaffo a tutti quelli che vorresti che la sinistra difendesse? E quanti della sx di cui parli sono ad esempio baby pensionati proprio come veltroni? E quanti godono di privilegi a vita? E quanti piazzano figli nipoti e compagnia bella nei "posti buoni" dello stato dove si prendono stipendi assurdi senza fare un cazzo??? E' questo il GRANDE problema e non Berlusconi e tantomeno Lopatriello che attacchi in continuazione e che invece di questi tempi sta dando prova di essere uno vicino alla gente, di non godere di privilegi a vita, di non ...... ma vuoi vedere che proprio Lopatriello sarebbe l'ideale per dare "lezioni di sinistra" a quelli di sinistra????

    RispondiElimina
  3. veltroni è un grande uomo ma un piccolo politico

    RispondiElimina
  4. La Nuova Sinistrasabato, 21 febbraio, 2009

    E' nato il forum "La Nuova Sinistra". Cerchiamo gente interessata a collaborare con noi fondatori per renderlo attivo. Vieni anche tu!
    http://lanuovasinistra.forumcommunity.net/

    RispondiElimina
  5. Fai troppe chiacchiere che si perdono nel nulla della tua azione che resta sempre preconcetta! Altrimenti ti saresti comportato diversamente in questi anni. Sei figlio anche tu di un certo modo di fare e di intendere la politica ed i buoni propositi sono proprio quelli che la gente non sopporta più di sentire, troppi ne ha sentiti senza mai vederne l'applicazione!!!

    RispondiElimina
  6. SENZA VELTRONI è MEGLIO, COME TOGLIERSI UNA SPINA

    RispondiElimina
  7. l amentalità di rifondazione è anni luce diversa dal pd o ds, non a caso non sono inclusi in processi, qualcosa vorrà dire.

    RispondiElimina
  8. Tornare sul sentiero noto? Ma esattamente quand’e’ che il PD ha deviato dal sentiero noto? Veltroni si e’ dimesso, e adesso lo sostituiranno con un altro politico di carriera senza idee e senza progetti che vuole solo tirare a campare come ha fatto finora Veltroni
    Non riesco a capire i toni drammatici dei tanti - non cambiera’ nulla, niente miglioramenti e niente peggioramenti e iMille continueranno ad avere tante idee e nessuna influenza

    RispondiElimina
  9. domenico, ex pd....convinto!martedì, 24 febbraio, 2009

    Credo che le dimissioni di veltroni siano un bel gesto, io perlomeno lo ammiro in questo. avrebbe avuto mille altre occasioni per presentarle, ma evidentemente adesso non ci credeva neppure lui alla possibilità di continuare.
    trovo invece ridicolo che siano state respinte da persone che lo hanno delegittimato in tutti i modi. soprattutto bersani; si è appena candidato per sostituirlo dicendo che non è stato all’altezza ma respinge le dimissioni.
    c’è una logica a tutto questo? a me sfugge.
    penso però che fare congresso e nuove primarie prima delle europee sarebbe l’ennesimo suicidio del partito. ma qui siamo abituati a seguire la strategia dei lemmings…
    non so quale percorso sia migliore oggi, ma non ritengo possibile prepararci ad un confronto senza preparazione.
    abbiamo già un candidato sicuro, se si andrà al voto in tempi rapidi ci troveremo nuovamente col candidato unico da acclamare e abbiamo già visto che non funziona.
    diamo il tempo per fare uscire almento altre due candidature credibili, magari lo stesso veltroni con le belle idee che conosciamo e pure un progetto che ci faccia capire come intende realizzarle.
    e accanto a questi anche un terzo, altrimenti rutelli si preoccupa che provengono tutti dai DS
    le sensibilità diverse sarà bene che ci mettano la faccia e provino a contarsi invece che passare il tempo a lamentarsi e a minacciare scissioni.
    comunque siamo allo sfascio.il mio è un corteggiamento a rifondazione, se non si è inteso. Sono pentito di aver appoggiato questa czzaglia di individui, marrese per esempio.
    ritornerò ad essere comunista, come prima ma stavolta senza il compagno Bertinotti.

    RispondiElimina